CRI, “Appello urgente

CRI, “Appello urgente ai cittadini italiani: donate il sangue, non c’è tempo da perdere”

“Come ogni estate, purtroppo, serve sangue e serve urgentemente. Per questo rivolgo un appello urgente a tutti i cittadini italiani: c’è bisogno di sangue e non c’è tempo da perdere. Il periodo estivo è il più critico, come ogni anno, perchè i malati non vanno in vacanza e la richiesta di sangue si mantiene stabile, mentre le donazioni diminuiscono. Per questo è necessario non abbassare la guardia e sensibilizzare tutti i cittadini alla donazione. Passato il momento emergenziale estivo, però, bisogna che la Croce Rossa Italiana e tutte le associazioni di donatori del sangue sul territorio, insieme alle Istituzioni, sostengano e rinforzino l’attività di promozione della donazione del sangue. Secondo gli ultimi dati, infatti, la maggior parte dei donatori è costituita da persone tra i 30 e i 55 anni. Nel 2009 le persone in questa fascia erano oltre 23 milioni, il 48% della popolazione, nel 2020 saranno quasi un milione in meno, passando al 43,8%; nel 2030 scenderanno sotto i 20 milioni (37,7%). Numeri che disegnano un futuro preoccupante per la donazione del sangue che invece deve essere sostenute e rilanciata. Donare il sangue è un atto fondamentale per le nostre comunità e un gesto di civiltà: ci vuole molto poco tempo e può salvare le vite di chi sta male. Non dimentichiamone l’importanza, rechiamoci presso le strutture sanitarie per metterci a disposizione” ha dichiarato Francesco Rocca, Commissario straordinario della Croce Rossa Italiana.

Lascia un commento/suggerimento

*

captcha *